MOJOCA NEEDS YOUR HELP, SUPPORT MOJOCA! (IT)

The Guatemalan partner association Mojoca of Red Alas needs our help to keep working and building a better future for hundreds of youngsters in Guatemala.

75.000 euro up to 30th June 2017 for:

  • support the dreams of many girls and boys
  • let Mojoca follow with its program and services
  • mantain Mojoca quality standards

For more information about Mojoca, click here

 

 

 

 

 

EMERGENZA ECONOMICA  ORGANIZZAZIONE PARTNER ALAS MOJOCA 2017!

75.000 euro entro il 30 giugno 2017 per:

  • sostenere i sogni delle ragazze e ragazzi di strada
  • salvaguardare tutti i programmi e servizi del Mojoca
  • mantenere gli standard di qualità del Mojoca

Il Mojoca, associazione di diritti umani, è un’esperienza unica di cambiamento in Guatemala e non solo !

Se il Mojoca sparisce, non resta nulla per i bambini e i giovani di strada !

Care socie e cari soci, care sostenitrici e cari sostenitori,

abbiamo percorso insieme molta strada in questi anni, condividendo ideali, sogni e speranze ed anche successi e sconfitte.

Abbiamo avuto e condiviso sostegni importanti (Unione Europea, Tavola Valdese, 5per1000, Mani Tese, eredità G. Matteuzzi, etc.) e riconoscimenti:

  • 2003: Premio Città di Ferrara
  • 2004: Primo premio dal Comitato di Lecco per la Pace e la Cooperazione tra i Popoli)
  • 2008: Primo premio Fondazione Gutierrez a Città del Guatemala
  • 2016: Premio Associazione San Benedetto a Città del Guatemala

 

Abbiamo avuto purtroppo anche emergenze e difficoltà (la più importante, fra tutte, l’Emergenza Scuola del 2008), affrontate però con la convinzione che è sempre possibile superarle quando la volontà positiva di pochi diventa la volontà di molti.

Nel 2016, come anticipato nell’assemblea di Amistrada del novembre scorso, è arrivata purtroppo improvvisa una nuova difficoltà: la mancata conferma per il 2016 di un finanziamento atteso di 50.000 €. E c’è il rischio di non ricevere più questo finanziamento dal 2017 in avanti.

Inoltre dal 2009 al 2016 il trend del cambio euro /quetzal è sfavorevole: l’euro ha perso circa il 25% del suo valore, cioè circa 50.000 € di perdita sull’ammontare annuo di 200.000 € di versamenti da Amistrada al Mojoca. E c’è il rischio che il trend negativo continui dal 2017 in avanti.

A causa dei suddetti motivi Amistrada nel 2016 ha esaurito quasi tutte le sue riserve cumulate fino al 2010 (anche grazie all’eredità G.Matteuzzi) ed erose negli anni successivi.

Per far fronte all’immediato al futuro dovremmo ricostruire nel 2017 una riserva di almeno 150.000 €.

 

 

Vi chiediamo pertanto un impegno straordinario per raccogliere 75.000 € entro il 30 giugno 2017, fiduciosi che sapremo superare anche questa difficoltà finanziaria, traendo spunto dalla lunga storia ed esperienza del Mojoca (avviata nel 1993) e di Amistrada (iniziata statutariamente nel febbraio 2001), di cui riassumiamo nel seguito i punti salienti.

Di anno in anno abbiamo compreso sempre di più che il percorso di uscita dalla strada dei ragazzi è lungo e complesso, qualche volta non definitivo, e spesso non risolutivo di tutti i traumi e i problemi di cui i ragazzi stessi sono portatori.

E’ stato dimostrato sul campo, però, che questo è un percorso possibile, e pian piano molti di noi si sono convinti ad affrontare e sostenere questa sfida.

E’ stato così messo in atto un originale ed articolato percorso formativo.

E’ stata sperimentata una pedagogia nuova (pedagogia dell’amicizia liberatrice).

Sono state praticate coraggiose metodologie di gestione (autogestione).

Si è creato un condiviso patrimonio culturale, tecnico-scientifico e di impegno.

L’attività si svolge attraverso una serie di progetti, fra loro connessi ed interdipendenti, nessuno dei quali può essere soppresso, pena la perdita dell’efficacia complessiva dell’intervento.

Non è possibile, ad esempio, sopprimere il servizio salute psico-fisica in quanto preliminare ad ogni attività di recupero.

 

 

Non è possibile inoltre rinunciare ai servizi di base (servizio di assistenza giuridica per l’identità ed il rilascio dei documenti anagrafici, servizio di igiene personale; servizio di alimentazione; servizio di alfabetizzazione) prima di avviare il percorso scolastico e di formazione.

Anche le diverse fasi dell’intervento sono interconnesse e interdipendenti:

  • primi contatti (dalla diffidenza all’ascolto e all’interscambio)
  • utilizzazione dei servizi di base e di salute psico-fisica
  • servizio scolastico e di formazione (scuola, laboratori di formazione professionale)
  • area protetta per favorire l’indipendenza, la responsabilità ed il reinserimento (casa 8 marzo e servizi connessi; borse di studio per i bambini delle ragazze, ecc.)

 

 

 

 

Non ci rassegniamo quindi ad alcun arretramento e anzi ci aspettiamo, nell’immediato futuro, di consolidare ed incrementare i principali risultati di questi anni:

  • più di 300 ragazze e ragazzi hanno frequentato la scuola primaria
  • più di 200 ragazze e ragazzi di hanno beneficiato di borse di studio
  • più di 200 bambine e bambini hanno beneficiato di adozioni a distanza
  • più di 100 giovani hanno partecipato ai laboratori solidali (sartoria, cucina, pizzeria, etc.)
  • più di 200 giovani sono usciti stabilmente dalla strada
  • più di 500 bambine e bambini sono stati preservati dalla strada

Al di là delle dovute piccole economie in ciascun programma e servizio, la vera risorsa, ancora una volta, è rappresentata dai sostenitori vecchi e nuovi del Mojoca e di Amistrada.

Nonostante il momento difficile, la crisi economica, le nuove povertà, non ci rassegniamo a ridimensionare il nostro impegno verso queste ragazze e ragazzi anche perché l’amicizia con loro ha realizzato cambiamenti profondi in ciascuno di noi, cambiamenti che ci hanno portato ad acquisire importanti e condivise cognizioni e nuove aperture.

FORMULIAMO DUNQUE UN APPELLO PER UNA

raccolta straordinaria di fondi entro il 30 giugno 2017 per un importo di 75.000,00 €

    NO ALLA SOPPRESSIONE DI PROGRAMMI E SERVIZI DEL MOJOCA

    NO ALL’ABBASSAMENTO DEGLI STANDARD DI QUALITA’ DEL MOJOCA

    SI AL SOSTEGNO DEI SOGNI DELLE RAGAZZE E RAGAZZI DI STRADA

Siamo certi che ce la faremo, che risponderete, come sempre, con grande generosità, perché  “Voi avete scelto la vita, avete scelto la condivisione e l’amicizia.

Siete donne ed uomini con una coscienza planetaria.

Vi sentite responsabili non solo di voi stessi o della vostra famiglia, ma anche dei bambini e delle bambine di strada che vivono a diecimila chilometri da voi, perché vi sentite responsabili di tutta l’umanità”  (Gerardo Lutte, estratto dalla e-mail dell’ 8 gennaio 2017).

Vi terremo informati periodicamente sull’andamento di questa campagna straordinaria di raccolta fondi, per monitorare la sottoscrizione ed adeguare man mano le iniziative generali ed in sede territoriale, e raggiungere l’obiettivo dei 75.000,00 € entro il 30 giugno prossimo.

Per aderire a questa  STRAORDINARIA RACCOLTA FONDI i contributi andranno versati ad AMISTRADA, Rete di amicizia con le ragazze ed i ragazzi di strada – ONLUS, Via Ostiense, 152/B 00154 ROMA, indicando come causale “raccolta straordinaria fondi” mediante:

  • bollettino postale, sul c/c postale n. 42561035 (presso un qualsiasi Ufficio Postale).
  • oppure bonifico al Banco Posta (presso un qualsiasi Ufficio Postale o presso un qualsiasi sportello bancario) utilizzando le seguenti coordinate IBAN:

    IT 55 Z 07601 03200 000042561035

Ricordiamo che il bonifico al Banco Posta si può fare anche on line da casa.

La ricevuta del versamento consente di dedurre/detrarre la somma versata nella dichiarazione dei redditi, nella quale potete inoltre destinare il 5 per 1000 ad Amistrada (c.f.: 9 7 2 1 8 0 3 0 5 8 9).